fbpx

Come arredare un open space

E’ sempre più frequente soprattutto nelle case moderne la scelta di un open space in cui la cucina si affaccia sul soggiorno o sul salotto.

E’ sicuramente una scelta funzionale che ha come obiettivo principale quello di ottimizzare lo spazio a disposizione senza rinunciare allo stile, classico o moderno, della propria abitazione.

La difficoltà principale sta proprio nel fondere in un unico luogo due ambienti che hanno funzionalità e momenti di utilizzo diversi.

Prima di procedere con questa opzione è necessario considerare alcuni aspetti fondamentali:

  • metratura
  • forma della stanza (quadrata, rettangolare etc.)
  • disposizione di porte e finestre

Valutati questi aspetti, si può passare alla scelta del tipo di cucina da inserire e alla sua collocazione all’interno dell’open space:

  • nel caso l’ambiente abbia forma quadrata, il suggerimento è quello di optare per una cucina lineare posizionata lungo una parete distante dall’ingresso così da lasciare la parte centrale della stanza libera da destinare agli altri elementi d’arredo (tavolo, divano etc.)

 

  • nel caso di forma rettangolare invece si può pensare ad una cucina con isola o penisola che fungano da divisorio e delimitino i due ambienti

 

 

 

Inoltre penisola ed isola sono scelte ottimali per zone con dimensioni più contenute perché possono essere utilizzate come tavolo o anche come piano di lavoro così da ottimizzare i tempi e risparmiare spazio da destinare ad altri elementi d’arredo.

 

 

 

Per delimitare gli spazi dei due ambienti si può ricorrere anche all’utilizzo di complementi d’arredo quali ad esempio un divano o un tavolo con sedie posizionati al centro dell’open space.

In entrambi i casi forme e colori ci possono tornare utili per dare uniformità o, al contrario, per separare in modo netto cucina e soggiorno.

 

 

Ti è piaciuto?

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su twitter
Condividi
Condividi su linkedin
Condividi
Condividi su pinterest
Condividi